Come comprendere e affrontare meglio i rischi emergenti che toccano la salute di animali e piante?

I cambiamenti a livello globale influenzano il modo in cui produciamo e consumiamo cibo. Una conseguenza di ciò è l'aumento dei rischi da organismi nocivi nuovi e da patogeni emergenti. La sessione si propone di preparare l'uditorio ai cambiamenti culturali e metodologici che dovremo necessariamente apportare al nostro approccio verso tali rischi emergenti.

I cambiamenti a livello globale influenzano il modo in cui produciamo e consumiamo cibo. Una conseguenza di ciò è l'aumento dei rischi da organismi nocivi nuovi e da patogeni emergenti. La sessione si propone di preparare l'uditorio ai cambiamenti culturali e metodologici che dovremo necessariamente apportare al nostro approccio verso tali rischi emergenti.
Nell'inquadrare l'argomento Guglielmo Karesh della "EcoHealth Alliance" degli Stati Uniti d'America, esaminerà importanti questioni che vanno affrontate a livello globale quando si applica l'approccio "Una sola salute".
Interverranno Matteo Baylis, dell'Università di Liverpool (Regno Unito), che farà un raccordo tra agenti patogeni, ospiti e ambiente; Tony Goldberg dell'Università di Wisconsin-Madison (Stati Uniti d'America) che parlerà della trasmissione intraspecie dei patogeni; il consulente indipendente Jan Slingenbergh che tratterà dei fattori scatenanti delle malattie dei bovini e Paul Gale dell'Agenzia per la salute di animali e piante del Regno Unito, il quale si soffermerà sulle previsioni della comparsa di nuovi virus. La sessione si concluderà con interventi di Tommaso Venturini di Sciences Po MédiaLab (Francia) sulla mappatura delle complessità, e di Mike Catchpole dell'ECDC sulla centrale operativa globale.
La sessione dal titolo "Fattori scatenanti delle questioni emergenti in ambito di salute animale e vegetale" si terrà il 16 ottobre 2015, dalle 09:00 alle 13:00.
E' possibile  la sessione in diretta sul sito web EFSA@EXPO